AVERE TRENT’ANNI E SPOSARSI

Ho trent’anni e non sono sposata.

Quante di voi si trovano nella condizione di doversi quasi giustificare per non aver ancora adempiuto alle famigerate tappe della vita.

Ebbene si, credo che tutte almeno una volta nella vita ci siamo trovate ad affrontare argomentazioni il cui cardine sono il matrimonio e i figli … bando alle ciance e al sentirsi pronte. Per tutto c’è un’età e adesso a decantarlo anche Chiara Ferragni, 30 anni, con tanto di proposta di matrimonio all’Arena di Verona.

Siamo allora noi quelle sbagliate?
No, è lei che ha una vita perfetta. Voi non vivete a Los Angeles e non andate al party Louis Vuitton fronte Monnalisa bensì voi vi svegliate e come me imprecate in mezzo al traffico. Nulla di fiabesco ma molto più romanticamente concreto, come andare a fare la spesa insieme al proprio partner se è la giornata giusta.
E se un domani scegliesse di dare alla luce un erede “rap-glamour” con il suo piccolo impero di 10 milioni di dollari suppongo non sia un grosso problema.

In questo periodo ho scritto poco, forse aspettavo l’argomento giusto: et voilà! La regina di Instagram si sposa e adesso tutte le sue emulatrici dovranno arrivare all’altare per continuare a cercare di competere con il numero dei suoi followes vivendo di bagliore riflesso.

Un matrimonio porta sempre gioia e se mediaticamente la storia d’amore è sotto i riflettori la notizia sarà su tutte le prima pagine, sarà l’articolo più condiviso e poco importa se sono state rilasciate dopo tre anni 82 delle 276 studentesse rapite in Nigeria dal gruppo qaedista di Boko Haram nel 2014.

C’è poco da fare. Io non vedo nulla di romantico in questa perfetta dichiarazione d’amore. Vedo numerosi likes, vedo me e altri milioni di persone scriverne e parlarne.

Io sono più per l’evergreen senza tempo: l’amore esclusivo e privato, fatto dalla coppia e non dal chiacchiericcio.

E credo che non ci sia momento migliore per rispolverare la scrittrice freelance Emily Bingham, oggi trentaduenne, che saltò alla notorietà social grazie ad un post su Facebook, condiviso 70 mila volte. Per catturare l’attenzione, pubblicò, due anni or sono, la foto di un’ecografia. Tutti ci facciamo gli affari di tutti sui social network ed una foto di questo genere monopolizza l’attenzione (ieri, oggi e domani!).

«Ora che ho conquistato la vostra attenzione con questa casuale foto di un’ecografia, presa da Google, posso rivelarvi che si tratta solo di un’amichevole pubblicità progresso per spiegare a tutti che i piani sulla riproduzione e le relative decisioni sono affare personale. E non sono cose che riguardano gli altri» * – Emily Bingham

E con questa riflessione domenicale vi abbraccio e vi auguro di poter passare il pomeriggio in compagnia di chi amate tenendo il cellulare ben riposto travolte dalla beltà della nostra vita imperfetta.

 

* Il post completo e originale –> Hey everyone!!! Now that I got your attention with this RANDOM ULTRASOUND PHOTO I grabbed from a Google image search, this is just a friendly P.S.A. that people’s reproductive and procreative plans and decisions are none of your business. NONE OF YOUR BUSINESS. Before you ask the young married couple that has been together for seemingly forever when they are finally gonna start a family … before you ask the parents of an only-child toddler when a Little Brother or Little Sister will be in the works … before you ask a single 30-something if/when s/he plans on having children because, you know, clock’s ticking … just stop. Please stop. You don’t know who is struggling with infertility or grieving a miscarriage or dealing with health issues. You don’t know who is having relationship problems or is under a lot of stress or the timing just isn’t right. You don’t know who is on the fence about having kids or having more kids. You don’t know who has decided it’s not for them right now, or not for them ever. You don’t know how your seemingly innocent question might cause someone grief, pain, stress or frustration. Sure, for some people those questions may not cause any fraught feelings — but I can tell you, from my own experiences and hearing about many friends’ experiences — it more than likely does.

Bottom line: Whether you are a wanna-be grandparent or a well-intentioned friend or family member or a nosy neighbor, it’s absolutely none of your business. Ask someone what they’re excited about right now. Ask them what the best part of their day was. If a person wants to let you in on something as personal as their plans to have or not have children, they will tell you. If you’re curious, just sit back and wait and let them do so by their own choosing, if and when they are ready.

Annunci

Pubblicato da

Έτσι, δεν γνωρίζω ... "Io so di non sapere" ma grazie alle infinite risorse della Rete mi esercito ogni giorno per cercare di aggiungere un tassello in più al proscenio del mio scibile. In cosa sono laureata? Scienze filosofiche. Giornalista - Dalla raggiante Catania (Acicastello Informa) mi sono spostata a Roma dove lavoro come Account executive dell'azienda Lexmedia; sono web editor, fashion passionate e amante dei viaggi.

6 thoughts on “AVERE TRENT’ANNI E SPOSARSI

  1. Ma in realtà, se la matematica non è un’opinione e la proprietà invariantiva é sempre valida, che si chiamino Albano&Romina, Eros&Michelle, Costantino&Alessandra, Stefano&Belen… e chi più ne ha più ne metta… il risultato è sempre lo stesso! Ora si chiama Fedez&Chiara, é il loro momento! Che cavalchino l’onda! A noi scegliere se stargli dietro o rimanere a prendere il sole sulla sdraio… o no?

    Liked by 1 persona

  2. Una dichiarazione d’amore con tanto di proposta è sempre romantica, io che sono una sognatrice ho esclamato “alla faccia” quando l’ho vista. Ma… mi sapeva tanto di costruito o almeno lei perfettamente consapevole di riceverla. Come scritto da molti è il loro momento è non fanno altro che cavalcare l’onda giusta. Sanno sfruttare bene le occasioni ma vorrei che dessero ai giovanissimi anche qualche esempio più costruttivo dell ossessionata ricerca di like. No?
    http://sposafelice.wordpress.com

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...