Gnoseologia della moda: Londra fra mete classiche e bar segreti

Il punto di vista di Gnoseologia della moda 

La sezione travel del blog elemosina da un po’ le mie e le vostre attenzioni e non perché siamo stati a fissare romanticamente il cielo stellato nel medesimo luogo bensì perché forse siamo stati troppo in movimento persino per poter avere il piacere di poter descrivere queste diapositive colorate anche agli amici di sempre.
Io preparerò una tisana e mi dedicherò alla mia più grande passione, che ultimamente trascuro forse anche troppo, la scrittura. Vi porterò con me, attraverso i miei ricordi, nella sempre magica Londra.

Gnoseologia della moda
Gnoseologia della moda

Se avete intenzione di programmare un viaggio nella città europea che non dorme mai il primo consiglio che posso darvi, anche se non richiesto, è di far un buon uso del vostro tempo poiché c’è tanto da vedere e come ben sapete i minuti possono essere i vostri più acerrimi nemici in queste circostanze. C’è l’imbarazzo della scelta su cosa fare e cosa vedere. La curiosità e la fascinazione per la magia di questa città camminano di pari passo. Di una cosa posso esser certa: non ci si stanca mai di questa città.

Non è la prima volta che la penna di Gnoseologia della Moda arriva sul suolo britannico ed è sempre meraviglia ed incanto come un bambino davanti i suoi regali di Natale.
Ho abbracciato tutte le stagioni in questa città e sinceramente la Primavera è quella che più mi ha emozionato: (…) quando il leggiadro Aprile, tutto vestito a festa, suscitava in ogni cosa un tale brio di gioventù che rideva anche Saturno e con lui danzava – William Shakespeare.

13103438_10209306976737403_4038189051076777165_n

Prima snoccioleremo l’itinerario “più turistico”:
Westminster e Whitehall, centro politico e religioso del potere; qui potrete vedere la colonna di Nelson, il Big Ben e le Houses of Parliament, l’abbazia di Westminster oltre alle due collezioni d’arte prementi più prestigiose della città, la National Gallery e la Tate Britain.
St. James’s, Piccadilly & Bond Street, Buckingham Palace; magari George potrebbe prendere un tea con voi.
Soho e Chinatown; il vero cuore del West End, dissoluto ed affascinante.
Leicester Square; il venerdì e il sabato la maggior parte dei ragazzi provenienti dai sobborghi londinesi si danno appuntamento qui per passare la loro serata tra cinema e discoteche.
British Museum; annovera 7000 esposizioni, dispone in 4 km di galleria , 13 milioni di pezzi: bisognerà necessariamente fare una scelta su cosa vedere se il tempo a vostra disposizione è limitato.
Covent Garden & la Royal Opera House; Covent è la più antica piazza di Londra, sede del vecchio mercato coperto. Quando il mercato chiuse nel 1974 si scampò al pericolo di essere trasformata in una zona di edifici destinati ad essere uffici. Oggi è un elegante mercato coperto vittoriano ricco di ristoranti e di buskers. Momento curiosità: avete mai attenzionato il film “My Fair Lady” con l’incantevole Audrey Hepburn e le scene qui girate?
Hyde Park & Notting Hill; fate affiorare la parte del vostro ego più romantica e non solo per il celebre film ma anche perché durante la vostra passeggiata al parco potrete trovarvi dinnanzi “Diana Memorial Fountain”, inaugurato da sua Maestà nel luglio del 2004.

– La Cattedrale di St. Paul, Bank, il Gherkin, il Lloyd’s, il London Bridge e la sua passaggiata, la Torre di Londra, il Tower Bridge, Borough market (è il mercato rionale più famoso, potrete fare la spesa e assaggiare lo street food tipo di questa città, noi abbiamo riportato a casa e gustato in differita, ripensando ai profumi e agli odori di questo mercato, il tipico Mrs King’s Pork Pies) il London Eye, la Tate Modern, lo Shakespeare’s globe theatre; perdetevi tra le strade della City e dei suoi dintorni, vi consiglio di alloggiare in questa zona così da poter aver ampio respiro su tutte le possibilità che vi offre Londra.E adesso, invece, la mia ultima scoperta fatta durante la mia permanenza primaverile: i bar segreti .. che da oggi, dopo queste righe, saranno un po’ meno segreti.

Se vi trovate a Londra, come vi anticipavo, vi può accadere di tutto anche che durante una cena al MAC & WILD FITZROVIA, degli amici ti indichino la possibilità di raggiungere un bar segreto. Opportunità che di certo non ci siamo fatti sfuggire. Il Breakfast Club di Shoreditch/ The mayor of Scaredy Cat Town, si trova in zona Spitafield Market, a pochi passi da Liverpool Street, uno dei punti nevralgici per i mezzi di trasporto pubblici. Questo bar nascosto si raggiunge attraverso una scalinata e per accedere dovrete aprire … la porta di un frigo SMEG, dopo aver proclamato a vostra voglia di incontrare il sindaco. Atmosfera accattivante e una buona varietà di drinks.

Esistono altri quattro bar segreti (o forse più?) ma purtroppo non siamo riusciti ad andare in tutti, ma vi lasciamo qui gli indirizzi, fatemi sapere se andrete, sono proprio curiosa di conoscere le vostre esperienze, in attesa di poter tornare a Londra.

  • NEW EVARISTO CLUB (TRISHA’S), SOHO, 57 Greek St, Soho, London W1D 3DX, Regno Unito
  • FREUD, COVEN GARDEN, 198 Shaftesbury Ave, London WC2H 8JL, Regno Unito
  • THE BATHHOUSE, BISHOPSGATE, 7-8 Bishopsgate Churchyard, London EC2M 3TJ, Regno Unito
  • BOURNE & HOLLINGSWORTH FITZROVIA, 28 Rathbone Place, London W1T 1JF, Regno Unito

Molto si potrebbe ancora scrivere sulle sensazioni che ti lascia Londra sulla pelle, sui suoi colori e sui sapori, perché diciamolo è da sfatare il mito sulla cucina britannica: si mangia benissimo. Le carni pregiate accompagnate dal sapore delle salse agrodolci, accompagnate dal whisky scozzese, sono estasi per il palato. Assaggi tipici alla portata di ogni tasca, dal gourmet al market, passando per le cucine mondiali sono disponibili in questa città. E se poi trovi dei Cicerone d’eccezione sei un privilegiato!
Io sono stata a Londra prima del referendum e ovviamente il mio auspicio, come europea, è quello che che questa città possa continuare ad essere “Open” come Sadiq Khan, il sindaco, continua ad affermare.
Costruire ponti e non alzare barriere, avere la possibilità di andare in un’altra città con facilità, nonostante i tempi avversi dovuti alla nuova compagine geopolitica, è il sogno dell’Europa Unita e della nostra generazione.
Quella generazione che può andare a trovare gli amici che ormai, anche in maniera coraggiosa, vivono in un’altra Nazione, quella generazione che può conoscere realtà differenti dalla propria, quella generazione che banalmente può comprare un paio di scarpe che nel suo paese non trova.
Chi legge il mio blog e segue sui social network sa del mio amore incondizionato per “The Rolling Stones” e con immenso piacere mi sono ritrovata ad acquistare un’edizione limitata di Superga dedicata all’iconica rock band che a Notting Hill non avevo potuto comprare (promemoria: gli orari di apertura e chiusura delle attività commericiali sono particolarmente rigorosi!). Sorrido ripensando all’episodio in questione, due paia di scarpe e una busta con i sogni di un ragazzo italiano che aveva convinto i propri colleghi a studiare italiano e che durante l’estate li avrebbe portati in Puglia. Ogni volta che indosso quelle scarpe penso a come Londra possa essere uno scrigno pieno di aspettative, di sogni e di speranze per la mia generazione quella che abbraccia tutti i confini d’Europa.

Passo dopo passo..

Annunci

Pubblicato da

Έτσι, δεν γνωρίζω ... "Io so di non sapere" ma grazie alle infinite risorse della Rete mi esercito ogni giorno per cercare di aggiungere un tassello in più al proscenio del mio scibile. In cosa sono laureata? Scienze filosofiche. Giornalista - Dalla raggiante Catania (Acicastello Informa) mi sono spostata a Roma dove lavoro come Account executive dell'azienda Lexmedia; sono web editor, fashion passionate e amante dei viaggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...