Lo chiamavano Jeeg robot la rivelazione ai David 2016

Roma, Patria dell’attività cinematografica, genitrice di talenti è stata illuminata durante la notte della premiazione dei “David di Donatello” dai migliori geni creativi sul proscenio italico.

La sessantesima edizione dei David, la prima prodotta e trasmessa da Sky, è stata un tripudio di genuina emotività. L’ironica apertura segnata dal corto comico firmato “The Jackal”, con special guest il presentatore Alessandro Cattelan e il premio Oscar Paolo Sorrentino, è un omaggio all’arte del saper far ridere e alle nuove frontiere dei media. L’inaspettato maestro Sorrentino, che si presta a questo sketch è un regalo che per chi, come la sottoscritta, adora la sua filmografia.

Red carpet _ David di Donatello 2016 Claudio Santamaria
Red carpet _ David di Donatello 2016 Claudio Santamaria

Un pensiero semplice che incornicia il clou della manifestazione: i premi. Il profumo del successo era nell’aria già da un po’, sin dalla presentazione di qualche mese addietro al Roma Film Fest, si avvertiva già che il film “Lo chiamavano Jeeg Robot” avrebbe fatto parlare di sé e anche parecchio. Se si vede il film con l’aspettativa di una pellicola Marvel sicuramente lo spettatore rimarrà perplesso e turbato, contrariamente se si vuole conoscere un volto cattivo della città eterna quello è il mood corretto. La borgata, i vizi e il desiderio di riscatto sono il crogiolo della prima fatica da regista di Gabriele Mainetti che, come previsioni, ha fatto razzia di premi.

Red carpet _ David di Donatello 2016 Antonia Truppo
Red carpet _ David di Donatello 2016 Antonia Truppo

Giunto il momento delle confessioni: ho un personaggio preferito e sappiate che non è il carismatico Claudio Santamaria che di volta in volta si supera in bravura e fascino, bensì il vincitore del premio migliore attore non protagonista Luca Marinelli.

Red carpet _ David di Donatello 2016 Luca Marinelli
Red carpet _ David di Donatello 2016 Luca Marinelli

La sua camicia in paillettes rosse, chiave di lettura di un’identità debole e volta alla mera e frivola apparenza catalizza l’attenzione. Potrei persino guardare in loop le sue performance canore anni ’80. Piacevole scoperta l’eleganza della nuova promessa del cinema italiano Ilenia Pastorelli.

Red carpet _ David di Donatello 2016 Gabriele Mainetti
Red carpet _ David di Donatello 2016 Gabriele Mainetti

Applausi per questo film rivelazione.

Presente sul podio dei più premiati agli Oscar italiani, anche il film di Garrone, Il racconto dei racconti.

Sette statuette consegnate, tra cui miglior regista, miglior autore della fotografia, miglior scenografo, miglior effetti digitali italiani, miglior costumista, miglior truccatore e miglior acconciatore.

Una menzione speciale è da dedicare ai costumi indossati da Salma Hayek, Vincent Cassel, Tobey Jones, Stacey Martin a cura del costumista Massimo Cantini Parrini.

Red carpet _ David di Donatello 2016 Parrini
Red carpet _ David di Donatello 2016 Parrini

Vincitori Premi David di Donatello 2016

Miglior Film: Perfetti Sconosciuti

Migliore regista: Matteo Garrone per il film il Racconto dei racconti

Migliore regista esordiente: Gabriele Mainetti per il film Lo chiamavano Jeeg Robot

Migliore sceneggiatura: Filippo Bologna, Paolo Costella, Paolo Genovese, Paola Mammini, Rolando Ravello per il film Perfetti Sconosciuti.

«Questo è un film sui segreti e sulle bugie – ha detto Genovese ritirando la statuetta – per cui questo David lo voglio dedicare alla verità per Giulio Regeni.»

Migliore produttore: Gabriele Mainetti per Goon films – con RAI Cinema per il film Lo chiamavano Jeeg Robot

Migliore attrice protagonista: Ilenia Pastorelli per il film Lo chiamavano Jeeg Robot

Migliore attore protagonista: Claudio Santamaria per il film Lo chiamavano Jeeg Robot

Migliore attrice non protagonista: Antonia Truppo per il film Lo chiamavano Jeeg Robot

Migliore attore non protagonista: Luca Marinelli per il film Lo chiamavano Jeeg Robot

Migliore autore della fotografia: Peter Suschitzky

Migliore musicista: David Lang per il film Youth

Migliore canzone originale: Simple song musica e testi di David Lang, interpretazione di Sumi Jo per il film Youth

Migliore scenografo: Dimitri Capuani e Alessia Anfuso per il film il Racconto dei racconti

Migliore costumista: Massimo Cantini Parrini per il film il Racconto dei racconti

Migliore truccatore: Gino Tamagini con make up effects Valter Casotto, Luigi D’Andrea per il film il Racconto dei racconti

Migliore acconciatore: Francesco Pegoretti per il film il Racconto dei racconti

Migliore montatore: Andrea Maguolo con la collaborazione di Federico Conforti per il film Lo chiamavano Jeeg Robot

Miglior fonico di presa diretta: Angelo Bonanni per il film Non essere cattivo

Migliori effetti digitali: Makinarium per il film il Racconto dei racconti

David giovani: La corrispondenza di Giuseppe Tornatore

Miglior cortometraggio: Bellissima di Alessandro Capitani

Miglior documentario di lungometraggio: Sis for Stanley

Miglior film dell’Unione Europea: Il figlio di Saul

Miglior film straniero: Il ponte delle spie

…. E che dire? Questo racconto dei racconti, fatto di immagini e parole, non sarebbe stato lo stesso senza la preziosa Viviana Ballivo.

 

Annunci

Pubblicato da

Έτσι, δεν γνωρίζω ... "Io so di non sapere" ma grazie alle infinite risorse della Rete mi esercito ogni giorno per cercare di aggiungere un tassello in più al proscenio del mio scibile. In cosa sono laureata? Scienze filosofiche. Giornalista - Dalla raggiante Catania (Acicastello Informa) mi sono spostata a Roma dove lavoro come Account executive dell'azienda Lexmedia; sono web editor, fashion passionate e amante dei viaggi.

2 thoughts on “Lo chiamavano Jeeg robot la rivelazione ai David 2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...