‘Abaya’: Dolce & Gabbana indossano il velo

 

Abaya è la prima collezione per musulmane concepita dal genio creativo degli stilisti Dolce e Gabbana, presentata in esclusiva sul periodico Style.com/Arabia.

La figurazione empirica della donna è per il duo la chiave di volta per la conoscenza delle singole culture. Così come nelle precedenti collezioni riecheggiavano le radici della bellezza e delle tradizioni italiane, in particolare della Sicilia, isola parecchio cara ai due stilisti, in questa viene reinterpretata la cultura del Medio Oriente e l’importanza dell’identità femminile universale.

L’esclusività di questa linea è offerta dalle pietre, dai pizzi e dai ricami che impreziosiscono gli hijab e gli abaya senza sovvertire la memoria sartoriale. I tessuti sono leggeri, la peculiarità è nelle stampe floreali a base neutra, beige e nero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ovviamente non poteva mancare il motivo caro a Dolce e Gabbana della stampa dei limoni, come anticipato, chiaro vezzo alla Sicilia e al suo essere stata centro del mondo, bacino di culture, crocevia di storia.

Le foto, presentate anche sul profilo Instagram di Stefano Gabbana, sono un tripudio di likes e commenti. Immancabili le critiche populistiche.

Postilla da evincere, al di là dell’eccellenza di Dolce e Gabbana, è l’abile mossa commerciale studiata ad hoc. Durante l’ultimo Turin Modest Fashion Roundtable, infatti, è stato composto il report “State of the Global Islamic Economy 2014-2015” di Thomson Reuters e Dinar Standard; al suo interno si riportano dati in grande espansione stimando che nel 2019 i musulmani spenderanno 484 miliardi di dollari in prodotti di moda, abbigliamento e calzature, a fronte dei circa 300 miliardi di dollari del 2014.

Mercato in crescita da abbracciare.

Tralasciando i tecnicismi economici e mettendo in evidenza il potere universale dell’indipendenza femminile e delle singole culture mondiali, è inevitabile pensare ad Abu Dhabi, alle avventure di Carrie Bradshaw ed amiche e alla riflessione filosofica sul come mangiare le patatine con il velo.

 

 

 

Annunci

Pubblicato da

Έτσι, δεν γνωρίζω ... "Io so di non sapere" ma grazie alle infinite risorse della Rete mi esercito ogni giorno per cercare di aggiungere un tassello in più al proscenio del mio scibile. In cosa sono laureata? Scienze filosofiche. Giornalista - Dalla raggiante Catania (Acicastello Informa) mi sono spostata a Roma dove lavoro come Account executive dell'azienda Lexmedia; sono web editor, fashion passionate e amante dei viaggi.

2 thoughts on “‘Abaya’: Dolce & Gabbana indossano il velo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...