Eppure, me lo avevano detto!

 

Anno nuovo, vita nuova? Forse.

Eccomi nuovamente a Roma. Appena scesa dal velivolo sono pronta ad affrontare la mia nuova settimana lavorativa e un nuovo capitolo della mia vita. Le ferie, per rimanere in tema, sono volate. È volato anche il tempo della mia lettura.

L’ebook “Eppure, me lo avevano detto!” mi ha fatto compagnia durante questo tragitto.  Avrete sicuramente letto sulla mia fan page di facebook di questo libro e della sua autrice, ma adesso ho il piacere di rivelarvi la mia opinione su queste righe.

Ho letto questo libro due volte, entrambe le volte con occhi sempre nuovi.

La prima, qualche mese addietro, ho avuto il piacere di vederlo in fasce. È stato emozionante, era la prima volta che avevo il piacere di sprofondare nella sua lettura. In quei giorni ho dato un’attenta scorsa ad ogni frase, con minuzia certosina ho criticato ogni parola che ritenevo fossilizzasse il racconto. Lentamente ho fatto scivolare la matita sui paragrafi segnando piccole notazioni. Sono stata decisa e schietta, ma sono stati davvero pochi i passaggi opinabili di questo libro poiché il vigore narrativo, la potenza descrittiva e il nudo vissuto della protagonista non ammettono repliche.

La storia autobiografica di Roberta ti stupisce per l’imprevedibilità degli eventi che ha vissuto e ti porta in luoghi e situazioni sconosciute; è inevitabile trovarsi sull’uscio di quella porta chiamata destino e chiedersi “e io come avrei reagito se fossi stata al posto suo?”.

Lo stile leggero e diretto rende ancora più empatica la lettura. L’autrice/protagonista/amica espleta con le parole il dovere e il diritto di esercitare la libertà al di là dei cliché e della forma mentis retrograda. Non mi addentrerò nel “plot”, perché ritengo giusto che siate voi stessi a scoprire, svelare, giudicare, redimere e recensire questo libro.

La seconda volta che ho letto questo libro si è appena conclusa.

In questo momento ho letto tutto d’un fiato, come se non conoscessi i singoli capitoli e i singoli protagonisti. Ho provato rancore per l’Iscariota, stima per Roberta, fiducia per Marco, rabbia per la mia Sicilia. Ogni viso si delineava al di là delle fotografie già viste, ogni caratteristica caratteriale veniva trasposta negli sguardi di ognuno. L’eco delle sentenze e dei “io te l’avevo detto!” tuona latentemente fra le righe. Ma chi gode della possibilità di vivere secondo un manuale, corretto?

È un libro che consiglio a gran voce.

L’amore e il pregiudizio, la speranza e la tracotanza, il coraggio e l’illusione giocano una partita a scacchi di cui non si conosce il vincitore.

Roberta, come tutti noi, continua il suo percorso di vita fatto di scelte difficili e nuovi capitoli da scrivere.

12366332_858671360917468_8216513479651596160_n

Eppure, me lo avevano detto!

Trovi l’ebook in tutti i migliori store on line. Di seguito alcuni link diretti:

Amazon: http://goo.gl/dxO1E2

Itunes: https://goo.gl/iARsMG

Maggiori informazioni: “Se anche il ragionier Ugo espatria” http://asaperloprima.altervista.org/

IMG_0780
Lo ammetto mi sono quasi commossa quando mi sono “ritrovata” fa i ringraziamenti. Buona lettura a tutti!
Annunci

Pubblicato da

Έτσι, δεν γνωρίζω ... "Io so di non sapere" ma grazie alle infinite risorse della Rete mi esercito ogni giorno per cercare di aggiungere un tassello in più al proscenio del mio scibile. In cosa sono laureata? Scienze filosofiche. Giornalista - Dalla raggiante Catania (Acicastello Informa) mi sono spostata a Roma dove lavoro come Account executive dell'azienda Lexmedia; sono web editor, fashion passionate e amante dei viaggi.

2 thoughts on “Eppure, me lo avevano detto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...